Aceptar
Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar la experiencia de navegación y ofrecer contenidos y servicios de interés.
Al continuar con la navegación, entendemos que se acepta nuestra política de cookies.

Ambiente rurale

- 2555_1271272006172743.jpgGijón è città, mare, industria però conserva anche il suo spirito rurale nelle venticinque frazioni che circondano il nucleo urbano.

A Baldornón, Bernueces, Cabueñes, Caldones, Cenero, Deva, Fano, Fresno, Granda, Huerces, Jove, Lavandera, La Pedrera, Leorio, Poago, Porceyo, Roces, Ruedes, Santurio, Serín, Somió, Tacones, Tremañes, Vega e Veriña troviamo resti delle forme tradizionali di vita nel mondo rurale, dove si conserva quella stretta relazione tra gli abitanti della zona e la natura.

Una natura che si trova a cinque minuti dalla città e della quale visitatori e cittadini possono godere per 365 giorni all'anno.

Flora e fauna

La vegetazione è catalogata come tipo atlantico: bosco misto di castagno e rovere; boschi di sponda con alni, frassini e sauces, e nelle zone più umide fratte e prati naturali.

La transformazione urbana ed industriale ha variato la presenza di specie autoctone, ottenendo le specie foranee un maggiore protagonismo: eucalipto e pino. Così pure si sono diffuse le praterie e prati da mietitura per l'alimentazione del bestiame.

Il territorio gijonése conserva un insieme di alberi notevoli per le loro dimensioni e la loro conservazione come:


Monumenti naturali

Gijón può vantare due Monumenti Naturali nel suo territorio, secondo la definizione delineata dal Progetto di Ordinamento delle Risorse Naturali delle Asturie (PORNA):


Belvederi naturali

È possibile contemplare delle splendide vedute panoramiche del comune avvicinandosi ad uno qualunque di questi tre belvederi naturali, strategicamente situati: